Spazio Pro e Stampa Webcams 21°
-/+
Il mio carnet di viaggio

Ufficio del turismo metropolitano Nice Côte d'Azur

X Prenotazione del soggiorno Prenota
 
 
 
 
 

Jonathan ha testato la passeggiata "Sulle orme di Belle e Sébastien" nella Vallée de la Gordolasque

Consulente incoming - Ufficio informazioni turistiche di Carros

Sepembre 2019

 


Una passeggiata semplice, circondati da paesaggi sorprendenti,

ripercorrendo la storia e la poesia…

 

Per raggiungere il punto di partenza di questa escursione bisogna recarsi nel paesino di Belvédère,  imboccare la stradina che porta ai piedi dellaVallée de la Gordolasque(la valle è molto ben indicata) e percorrerla fino in fondo, dove si trova un ampio parcheggio gratuito. Per di più, a metà strada tra il paese e la valle vi è una splendida cascata.

Arrivati al parcheggio, si  imbocca la piccola passerella di legno e si prosegue per una trentina di minuti. Lì, costeggiando i ruscelli e le sorgenti che scorrono sulla destra, può capitare di incrociare qualche gregge di pecore o una mandria di mucche. Il sentiero è facilmente percorribile e abbastanza pianeggiante.

Raggiunto il bivio, che si trova subito dopo aver oltrepassato una passerella di legno, si prende a destra e si percorre il sentierino che conduce tra due vette montane. Strada facendo, sulla sinistra si può ammirare la magnifica cascata dell’Estrech.

Dopo una quindicina di minuti si raggiunge il Mur des Italiens(Muro degli italiani), antico pedaggio sulla Via del  Sale. Da qui si gode un panorama mozzafiato sulla vallée de laGordolasquescavata dai ghiacciai. Anche qui può capitare di vedere i camosci, gli stambecchi e altri animali di montagna.

Si scende lungo lo stesso sentiero, ma una volta arrivati al bivio, si attraversa il torrente su un'altra passerella e lo si costeggia. Qualche decina di minuti dopo, si arriva davanti a un casetta addossata a una roccia enorme. Questo edificio è stato usato nelle riprese della serie «Belle et Sébastien» realizzata nel 1964 da Cécile Aubry.

Per terminare  il giro si prosegue lungo il sentiero che riporta al parcheggio, distante un centinaio di metri.

Questa passeggiata è ideale per scoprire l'incredibile bellezza della vallée de la Gordolasque. Dato il suo scarso livello di difficoltà, è percorribile da tante persone e consente di scoprire i paesaggi mozzafiato di questa valle incontaminata. Inoltre, immergendosi nei luoghi dove sono stati girati gli esterni di Belle et Sébastienriaffioreranno alla mente molti ricordi di infanzia. E, come è capitato a me, per tutta la passeggiata ci si ritrova a canticchiare le canzoni di quella serie mitica e fiabesca.

La neve in inverno, i fiori di campo in primavera, il clima mite d'estate e l'abbondanza di acqua in autunno: questa valle vi offrirà paesaggi diversi in ogni stagione.

 

POSSIBILE VARIAZIONE: per i più coraggiosi, dal Mur des Italiens si può raggiungere il lago  Autier, tenendo però presente che la durata della passeggiata si allunga di due ore.

 

Consigli e informazioni pratiche

- Informarsi sulle condizioni meteo. In montagna i temporali possono scatenarsi all'improvviso.
- Premunirsi portando con sé dei capi di abbigliamento caldi, perché la temperatura può essere molto fresca anche in estate.
- Non lontano dal lago Autier, è possibile fermarsi per una pausa al rifugio Nizza.
- Si consiglia d'indossare scarpe da trekking.