Spazio Pro e Stampa Webcams 10°
-/+
Il mio carnet di viaggio

Ufficio del turismo metropolitano Nice Côte d'Azur

X Prenotazione del soggiorno Prenota
 
 
 
 
 
26 aprile 2021
La Costa Azzurra è una meta ideale in ogni stagione, ma dobbiamo ammettere che la primavera è sicu-ramente la nostra preferita!

Le giornate si allungano, il sole diventa più caldo ed è anche l'occasione per sfruttare le zone verdi che durante l’inverno sono state un po’ trascurate. Che siano pubblici o privati, sono numerosi i giardini che ci circondano e chiedono di essere scoperti o riscoperti! Da soli o con una guida, esperti o semplici amatori, venite con noi alla scoperta delle bellezze che Madre Natura ha da offrirci!

 

1 - La Costa Azzurra, terra di acclimatamento

Con un clima molto temperato, le nostre coste sono state per secoli un luogo favorevole all'acclima-tazione di specie vegetali importate da terre lontane!

Se dobbiamo ai romani e ai greci l'arrivo di tanti alberi da frutto (come l'ulivo, protagonista delle nostre terrazze), è durante la Belle Époque che la coltivazione delle piante tropicali si estende sulla Riviera. L’arrivo di benestanti con la passione per la botanica sulla Costa Azzurra ha permesso l'introduzione di molte piante che essi incontravano durante i loro viaggi!

Se anche voi credevate che le famose palme della Promenade des Anglais facessero da sempre parte del paesaggio botanico delle nostre coste, allora vi sbagliate! Diverse piante presenti qui oggi, provengono da tutto il mondo (Isole Canarie, Asia, California...) e si sono perfettamente adattate diventando un emblema dei nostri paesaggi e dei nostri giardini.

Come le palme, molte piante si sono completamente acclimatate in Costa Azzurra: mimosa (Australia), canfora e ibisco (Asia), jacaranda e bouganville (Sud America), agave e fico d'india (Messico), strelizia (Sud Africa), gelsomino (Cina) e molte altre.

Les palmiers
Le bougainvillier
Le strelizia

Lo sapevate?

Le colline di Nizza sono sempre state ricoperte di fiori!

 

Il più conosciuto? Il garofano!

Alla fine del XIX secolo, Nizza era addirittura la capitale mondiale dei fiori! Se la cultura è più modesta al giorno d'oggi, la tradizione è ancora ben ancorata. La migliore testimonianza di questo passato è senza dubbio il famoso mercato dei fiori di corso Saleya, passaggio obbligato durante un soggiorno a Nizza!

 

 

2 - Spazi naturali nel cuore delle città

Il litorale, rinomato per le sue spiagge e sentieri, è anche un luogo ideale per godere delle numerose zone verdi (dai grandi parchi ai giardini più intimi) presenti nelle città che sono riuscite a preservare il loro patrimonio vegetale. Qui ce n’è per tutti i gusti, sia per gli amanti di una bella passeggiata nella natura, sia per chi vuole ammirare le specie che fioriscono nelle diverse stagioni.

Come la città di Cagnes-sur-Mer, che ha molti parchi e giardini (ci sono ben 7 parchi naturali, di cui uno piuttosto inaspettato nel centro di Polygone Riviera), le altre città costiere non sono da meno.

A Nizza, che punta a diventare le “Città verde del Mediterraneo”, non può mancare una passeggiata sulla Promenade du Paillon, un vero e proprio polmone verde nel cuore della città. Alcuni parchi e giardini della città sono attrezzati con aree giochi per bambini e sono luoghi di convivialità e relax. Potete trovare l'elenco dei parchi e giardini qui.

 

Polygone Riviera
Promenade du Paillon

Ma se volete saperne di più sulla flora locale vi consigliamo di affidarvi ad una guida!

Diverse città dell'area metropolitana offrono visite guidate al loro patrimonio vegetale, occasione perfetta per conoscere meglio la flora locale e per poter stupire la propria famiglia durante la prossima gita insieme.

Jardin Exotique d'Eze

Villa Marro a Cagnes-sur-Mer

Giardino privato di famiglia dove vengono ancora utilizzati metodi tradizionali. Visitabile su prenotazione.

La “passeggiata botanica” a Beaulieu-sur-Mer

Un percorso da seguire liberamente o con una guida, per incontrare le specie vegetali più belle della Costa Azzurra.

Visita botanica o visita interattiva a Saint-Jean-Cap-Ferrat
Avec un guide ou de manière ludique et interactive, deux façons de découvrir le patrimoine végétal de la presqu’île.

Visite du village et du jardin exotique d'Eze
Con una guida o in modo divertente e interattivo, due modi per scoprire il patrimonio vegetale della penisola.

La storia di Cap d'Ail attraverso i suoi giardini
Scoperta del patrimonio vegetale in cui l’eredità della Belle époque e la natura convivono in perfetta armonia.

Si noti che la maggior parte dei comuni sono anche etichettati come "Città e villaggi in fiore". Questa etichetta valorizza la fioritura e gli spazi verdi.

 

3 – I giardini costieri degni di nota

Riconosciuti per la bellezza e il luogo straordinario in cui si trovano, questi giardini sono un vero invito a viaggiare! Alcuni contengono al loro interno rare specie vegetali.
Che voi siate botanici informati o semplici dilettanti, venite a scoprire questi 5 giardini che non pote-te farvi mancare per nessun motivo.

 

Il più alto - Giardino esotico di Eze

Situato ad un'altitudine di 429 metri nella parte alta del villaggio di Eze, offre un panorama eccezionale su tutta la Riviera! Situato tra le rovine di una fortezza medievale, ospita piante grasse, piante mediterranee e piante esotiche. È presente anche uno spazio zen con una cascata e vaporizzatori in un'atmosfera subtropicale. Un vero momento di relax fronte mare!

Villa Ephrussi de Rothschild

Il più romantico - I giardini di Villa Rothschild a Saint-Jean-Cap-Ferrat

Un vero gioiello della Belle Epoque, la Villa Ephrussi de Rothschild vi farà fare un viaggio nel tempo! Con i suoi nove giardini a tema, vi divertirete a vagare da un universo all'altro ammirando la bellezza che vi circonda. In primavera non perdetevi il giardino spagnolo, che vede fiorire nel mese di marzo piante profumate e il giardino alla francese con i suoi laghetti, cascate e il suo tempio di Diana. Durante la visita, giochi d'acqua musicali rendono l'esperienza magica.

Il più insolito - Le Parc Phoenix

A ovest di Nizza, questo ambiente verde di 7 ettari offre un vero cambiamento di scenario con ben venti giardini a tema.

Il momento clou della visita è senza dubbio l'iconica serra alta 25 metri (una delle più alte d'Europa). Contiene specie tropicali e subtropicali che vi trasporteranno in una giungla lussureggiante dove tutti i vostri sensi saranno risvegliati!

Nel parco sono presenti 2000 specie di animali, alcune delle quali libere. Molte attività sono pensate per le famiglie ed è possibile fare anche tree climbing (arrampicata su alberi)!

Il più educativo - Il giardino botanico di Nizza

Questo giardino comunale situato a fianco della collina è un vero viaggio nel cuore del Mediterraneo, ma non solo! Con più di 3000 esemplari, questo è il luogo ideale per scoprire e conoscere meglio le piante che ci circondano, durante tranquille passeggiate con una vista spettacolare sulla baia degli angeli.

 

Il più segreto - Il giardino dell'Argelière a La Gaude

Non lontano dal villaggio di La Gaude, tra mare e montagna, questo piccolo angolo di paradiso di 3000 mq vi sorprenderà! Sui terrazzamenti di un agriturismo, ai margini del bosco, sono presenti specie locali preservate nel rispetto dell'ambiente. Da aprile a settembre si organizzano tour su appuntamento.

 

È difficile immaginare la nostra terra senza tutte le piante e i colori che ci rendono così famosi d’ovunque! La Costa Azzurra è diventata un vero e proprio “giardino a cielo aperto” le cui aree verdi sono parte integrante dei nostri ambienti urbani! Cosa aspettate a venire a vederli?

 
Questo articolo vi è stato scritto da Laetitia ed Emillie dell'Ufficio del turismo metropolitano di Nizza Costa Azzurra, ufficio di informazioni turistiche di Saint-Jean-Cap-Ferrat.