Spazio Pro e Stampa Webcams 10°
-/+
Il mio carnet di viaggio

Ufficio del turismo metropolitano Nice Côte d'Azur

X Prenotazione del soggiorno Prenota
 
 
 
 
 
20 ottobre 2021
Non vedete l'ora di venire a Nizza il prossimo fine settimana e vi chiedete quale potrebbe essere il vostro programma turistico ideale? Non volete perdervi i luoghi emblematici di Nizza e vivere due giorni indimenticabili? Segui questa guida… Tutti i luoghi citati in questo articolo sono vicini tra loro e possono essere raggiunti a piedi, perciò se siete arrivati con la macchina potete pure lasciarla nel garage!

Nizza è una città intrisa di tradizione e ricca di paradossi sapientemente equilibrati, che combina al suo interno diversi stili, dal barocco al romano, dal belle-époque al liberty. Se volete scoprire musei e palazzi antichi, architettura e cultura e siete amanti delle passeggiate tranquille Nizza fa al caso vostro!

1 - Percorrete la famosa Promenade des Anglais

Nizza è attualmente oggetto di una richiesta all'UNESCO per diventare patrimonio mondiale dell’umanità come "Capitale del turismo della Riviera". La Promenade des Anglais è la punta di diamante di questa questione che verrà studiata quest'estate.

Conosciuto in tutto il mondo, questo lungo viale corre lungo la costa mediterranea per 7 chilometri ed è molto probabile che sia stata una cartolina raffigurante la Promenade des Anglais quella che vi ha fatto scegliere Nizza piuttosto che un’altra destinazione.

Unitevi ai camminatori, ai ciclisti, ai joggers e ai nuotatori che, fin dall'alba, godono della luce intensa e dei colori speciali di Nizza, in particolare delle sfumature di blu mozzafiato offerte dal cielo, dal mare e dalle famose sedie azzurre!

La Prom', come la chiamano i locali, è anche famosa per le sue numerose palme e per i suoi splendidi hotel e palazzi, come il leggendario Négresco e il Palais de la Méditerranée.

Se avete voglia di fare un tuffo nelle acque temperate e traslucide della Baia degli angeli, non vi resta che scendere qualche gradino per ritrovarvi in una delle tante spiagge pubbliche o private. Rimarrete sorpresi dalla distesa di ciottoli rotondi emblematici di Nizza e se avete un piede sensibile vi consigliamo di optare per delle scarpe da acqua o sandali di plastica ... Il vantaggio con i ciottoli è che non dovrete preoccuparvi dei granelli di sabbia che si depositano tra le dita dei piedi.

Verso est, la Promenade des Anglais prosegue sul magnifico molo degli Stati Uniti, tanto che non vi accorgerete di averla lasciata. Continuate la vostra passeggiata verso la meridiana di Rauba Capeu, ai piedi della collina del castello. Infine, non resisterete dal farvi un selfie davanti al monumentale Hashtag #ILoveNice, luogo molto apprezzato dagli Instagramers.

 

2 - Perdersi con gioia nei vicoli della vecchia Nizza

Un villaggio vivace e colorato all'interno della città!

A pochi metri dal mare si trova Vieux-Nice, il quartiere storico e autentico di Nizza. È un must per tutti i visitatori e per la gente del luogo ed è il cuore pulsante della città. Al suo interno potrete imbattervi in piccoli ristoranti, mercati profumati, botteghe artigiane, facciate colorate, piazzette e verande soleggiate, eccezionali edifici religiosi o privati... Perdetevi all’interno del labirinto di strade strette ed esplorate questo quartiere estremamente vivace e affascinante.

insta@labeillenice
insta@melainerb

Ogni giorno, tranne il lunedì, si svolge il mercato di corso Saleya, uno dei più eccezionali della Francia, una vera delizia per i sensi. Si possono acquistare frutta e verdura, spezie, fiori e olive di produzione locale. Il lunedì si trasforma in mercatino dell’usato e dell’antiquariato.

 

3 - Assapora le specialità della cucina nizzarda

Un bel viaggio implica necessariamente la scoperta della gastronomia locale.

Insalate fresche, pesce alla griglia, verdure di stagione, vino locale... La cucina nizzarda è una cucina semplice, che rende giustizia ai prodotti della sua terra. L'olio d'oliva è utilizzato in tutte le preparazioni culinarie così come le piante aromatiche quali basilico, aglio, timo o rosmarino... Sano e leggero, l'olio di origine protetta (DOP) viene prodotto con le olive raccolte sulle colline di Nizza e pressato nei frantoi sempre in attività.

Valorizzata e tutelata dall'etichetta "Cuisine Nissarde, rispetto della tradizione", la cucina nizzarda fa ormai parte del patrimonio culturale immateriale francese ed è oggetto di una richiesta di inclusione nel Patrimonio Immateriale dell'Umanità dell'UNESCO. Tutta la diversità della cucina locale può essere gustata in un piccolo bistrot o nelle verande dei ristoranti, accompagnati da una vista sul porto, sulla vecchia Nizza o sulla baia degli angeli.

A tentarvi ci saranno anche i banchi delle specialità d’asporto, come la socca (frittella con farina di ceci da gustare appena esce dal forno a legna), la pissaladière (una specie di torta con cipolle cotte in olio d'oliva), deliziose verdure ripiene, pan bagnat (panino farcito, orgoglio dei nizzardi) e ancora la fougasse (brioche delicatamente aromatizzata ai fiori d'arancio).

Se siete amanti del vino, potrete assaporare ottimi vini rossi, bianchi e rosati, prodotti dalle cantine sulle colline di Nizza. Nel 2021, la certificazione DOC dei "vins de Bellet" festeggerà il suo 80° anniversario!

insta@lasoccador
insta@vinoloveclub
 

4 – Concedetevi una vista mozzafiato

Dalla torre Bellanda, dalla collina del castello o dalla cima della torre di Saint-François la vista vi lascerà a bocca aperta!

Salendo sulla collina del castello (il quale non esiste più), a metà della scalinata che parte davanti all’istallazione #ILoveNice, potete fare tappa alla torre Bellanda, che è possibile osservare già dalla Promenade des Anglais. Da qui potrete godere del panorama sulla baia degli angeli, sul centro storico e sulle colline circostanti. Come restare insensibili davanti a tanta bellezza?

In cima alla collina, oltre la magnifica e rinfrescante cascata, potrete affacciarvi sui tetti della Vieux-Nice e scorgere la strada che porta all'aeroporto e oltre. Se deciderete di scendere dall’altro lato potrete approfittare della vista sul porto e sulla diga del faro. Questo panorama vi farà sognare ad occhi aperti!

"Questo è il paesaggio più bello che abbia mai visto, ha superato le mie aspettattive; è ammirevole" esclamò Napoleone, davanti al panorama dalla collina del castello, il 12 settembre 1860.

La torre Saint-François, invece, vi sorprenderà e l’effetto “wow” è assicurato! Costruita nel XIII secolo e alta 42 metri, la torre domina la città vecchia e offre un panorama magico a 360° su tutta la città. La sua apertura al pubblico è recente (2019) ed è possibile visitarla dal lunedì alla domenica, dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:00 (visita a pagamento). Per salire vi aspettano 288 gradini a spirale, ma lo spettacolo che troverete in cima ne vale sicuramente la pena (foto sotto)!

 

 

@OTM NCA / J.Kelagopian
 

5 - Ossigena la tua mente alla Promenade du Paillon

Inaugurato nell'ottobre 2013, questo nastro verde di 12 ettari nel cuore di Nizza ha conquistato tutti, con i suoi 1.600 alberi, 6.000 arbusti e 50.000 piante perenni, i suoi giochi e specchi d'acqua.
insta@@mucelli__francesca__artist

Partite da Place Masséna, LA piazza centrale di Nizza. Qui potrete ammirare le facciate ocra degli edifici, la pavimentazione geometrica a scacchi, le 7 statue "Conversation", che la sera si illuminano di colori caldi e luminosi; e ancora la fontana del sole con al centro la statua di Apollo e un bel scorcio di mare. Ai lati della piazza si trovano due parchi, le Jardin Albert 1er e la Promenade du Paillon. Quest'ultimo ha rivoluzionato il cuore della città, offrendo ai residenti e agli amanti delle camminate una piacevolissima passeggiata per il centro.

Con il suo specchio d'acqua di 2.800 m2 dotato di 128 getti, 900 vaporizzatori, aree giochi per bambini con gigantesche strutture in legno che rappresentano animali marini, la sua area erbosa centrale e le sue zone botaniche a tema, questo parco è un collegamento di verde e convivialità tra la Vecchia Nizza, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Place Masséna e la Promenade des Anglais. Panchine e sedute sono rivolte verso il lungomare per permettervi di fermarvi e ammirarlo da una prospettiva diversa.

Essenze mediterranee, ma anche esotiche vi trasporteranno in un viaggio intorno al mondo. Ulivi, viti, garofani, carrubi, melograni, fichi, canfora, bambù giganti, felci giganti… Qui la natura sembra essersi ripresa i suoi spazi.

Riflessi, scintillii, goccioline d'acqua, getti rinfrescanti, piante locali ed esotiche vi porteranno il buon umore a voi e ai vostri figli!

 

6 – Assistere ad un magnifico tramonto da un rooftop

Approfitta degli spazi all'aperto per trascorrere dei deliziosi momenti alla moda e romantici!

Per immergervi completamente nella cultura mediterranea, fate come la gente del posto che ama incontrarsi la sera sui tetti degli hotel più belli di Nizza.

Potrete degustare un ottimo cocktail accompagnato da un piatto di tapas o anche gustare una cena dai sapori mediterranei. Le terrazze sul tetto godono di una magnifica vista sul mare, sulla città o sulle colline circostanti. Alcune dispongono di vasca idromassaggio o piscina, per concedersi uno straordinario momento di relax. Al calar del giorno, il sole vi offrirà sicuramente uno spettacolo abbagliante e in quel preciso momento il tempo si fermerà… assolutamente irresistibile!

Una programmazione musicale scandisce tutta l’estate. I divani e i lounge completano l’offerta calda e rilassata che si addice alla magia di questo momento. Cosa aspettate?

 

7 – Lasciati incantare dal Museo di arte moderna e contemporanea

Regalati l’arte dagli anni ‘50 ai giorni nostri! Il Museo d’arte moderna e contemporanea di Nizza (MAMAC), progettato all’inizio degli anni ‘90, è diventato uno dei siti più visitati di Nizza!
insta@mamacnice_officiel

Situato nel prolungamento della Promenade du Paillon, il museo affascina dall'esterno con la sua architettura unica: quattro torri quadrate massicce alte 30 metri e collegate da passerelle di vetro. Al suo interno, il museo presenta una collezione permanente di 1.300 opere, in particolare dalla Scuola di Nizza. Si tratta di un movimento artistico sviluppatosi a Nizza alla fine degli anni Cinquanta e che riunisce artisti di fama internazionale come Ben, Niki de Saint - Phalle, Klein, Arman, Warhol, Rosenquist, Christo... Sculture, dipinti, incisioni, disegni, assemblaggi e installazioni visive e sonore interrogano il visitatore sulla società dei consumi. Le terrazze sul tetto, collegate tra loro da passerelle vertiginose, sono accessibili al pubblico e vi consentiranno di avere una vista sulla città e sul paesaggio circostante.

Sulla via del ritorno dal museo, dirigetevi verso Place Garibaldi, una delle piazze più antiche di Nizza. Ammirate, sui suoi 4 lati, le fantastiche facciate che vi sorprenderanno con un’illusione ottica. Sarete in grado di distinguere le imposte vere da quelle false? E se doveste avere fame o ste, bar e ristoranti offrono ampie e confortevoli verande ombreggiate da magnifici alberi di seta (Albizia). In primavera, lo spettacolo offerto dalla loro fioritura è straordinariamente bello.

Infine, dirigetevi verso il porto. Lungo la strada, vi imbatterete nel villaggio degli antiquari e potrete acquistare oggetti unici al mercatino delle pulci. Ve ne parlo di più in un articolo dedicato all'usato e alla Cina.

 

@OTM NCA / J.Kelagopian
 

In questo articolo vi ho presentato la mia selezione di luoghi da visitare e le esperienze essenziali da vivere in un fine settimana, ma ovviamente Nizza ha ancora molto da offrire. Se rimarrete qualche giorno in più avrete l'opportunità di visitare altri quartieri o altri luoghi della metropoli come:

  • Il quartiere di Cimiez e i suoi musei di Matisse e Chagall, il museo francescano e il museo archeologico, il giardino del monastero di Cimiez e il giardino delle Arènes di Cimiez;
  • Il quartiere ovest di Nizza (il piccolo porto di Carras, il parco floreale Phoenix, il museo delle arti asiatiche e il museo dell’arte Naïf Anatole Jakovsky);
  • Il quartiere della Liberazione (il mercato, l’halle gourmande);
  • Le città e i villaggi circostanti (Villefranche-sur-Mer, Beaulieu-sur-Mer, Saint-Jean-Cap-Ferrat, il villaggio di Eze, Vence, Cagnes-sur-Mer, Falicon) e l'alta campagna verdeggiante in estate e bianco in inverno.

Potete prendere ispirazione negli altri articoli del nostro blog di viaggio

 

Questo articolo è stato presentato da Joëlle dell'Ufficio del turismo metropolitano di Nizza Costa Azzurra.